Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: I Domenica di Quaresima (Anno B)

Testo del Vangelo (Mc 1,12-15): In quel tempo, lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana (...).

Le tentazioni di Gesù

REDAZIONE evangeli.net (tratte da testi di Benedetto XVI)
(Città del Vaticano, Vaticano)

Oggi, la storia delle tentazioni di Gesù viene raccontata strettamente legata al suo Battesimo, in cui il Signore è solidale con i peccatori. I tre Vangeli sinottici riferiscono che la prima disposizione dello Spirito lo conduce nel deserto per essere tentato dal diavolo.

La discesa di Gesù '"all'inferno" di cui parla il "Credo", non solo viene fatta nella sua morte e dopo la sua morte, ma sempre forma parte del suo cammino: deve raccogliere tutta la storia dal principio -da "Adamo"-, percorrerla e soffrirla fino in fondo, per poter trasformarla. E 'una discesa ai pericoli che minacciano l'uomo, perché solo così si può rialzare l'uomo che è caduto. Gesù deve entrare nel dramma dell'esistenza umana, al fine di trovare "la pecorella smarrita" caricarla sulle spalle e tornare all'ovile.

Gesù, Tu sei il "sacerdote" che puoi veramente commiserarti delle mie miserie: sei stato testato in tutto esattamente come me, eccetto nel peccato.