Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Mercoledì, XV settimana del Tempo Ordinario

Testo del Vangelo (Mt 11,25-27): In quel tempo, Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli (...)».

Lo stile di Dio

REDAZIONE evangeli.net (tratte da testi di Benedetto XVI)
(Città del Vaticano, Vaticano)

Oggi, ci chiediamo; perché Gesù non si è opposto con potere ai Suoi denigratori?; perché non dimostrò loro che Egli era il Risuscitato? perché si rivelò solo a un piccolo gruppo di discepoli, nel cui testimonio dobbiamo adesso porre la nostra fiducia?

E’ proprio del mistero di Dio l’agire discretamente. Solo, un po’ alla volta, va costruendo la Sua storia nella grande storia dell’umanità. Diventa uomo ma in modo da poter essere ignorato dai suoi contemporanei, dai poteri famosi della storia. Soffre e muore e, da Risuscitato, vuole arrivare all’umanità solo attraverso la fede dei Suoi, ai quali si rivela. Non è forse questo lo stile divino? Dio non aggredisce con il potere esterno, ma offre libertà; e suscita amore.

-Signore, Tu bussi con soavità alle porte del nostro cuore. Voglio aprirti il mio perché Tu mi renda capace di “vedere”.