Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Mercoledì, I settimana del Tempo di Avvento

Testo del Vangelo (Mt 15,29-37): «Sento compassione di questa folla: ormai da tre giorni mi vengono dietro e non hanno da mangiare». Allontanatosi di là, Gesù giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, si fermò là. Attorno a lui si radunò molta folla recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì. E la folla era piena di stupore nel vedere i muti che parlavano, gli storpi raddrizzati, gli zoppi che camminavano e i ciechi che vedevano. E glorificava il Dio di Israele.

Allora Gesù chiamò a sé i discepoli e disse: «Sento compassione di questa folla: ormai da tre giorni mi vengono dietro e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non svengano lungo la strada». E i discepoli gli dissero: «Dove potremo noi trovare in un deserto tanti pani da sfamare una folla così grande?». Ma Gesù domandò: «Quanti pani avete?». Risposero: «Sette, e pochi pesciolini». Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, Gesù prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò, li dava ai discepoli, e i discepoli li distribuivano alla folla. Tutti mangiarono e furono saziati. Dei pezzi avanzati portarono via sette sporte piene.

Illustrazione: Francesc Badia

Oggi vediamo Gesù che guarisce molti malati e nutre molte persone che erano affamate. Dio vuole guarire tutti e darci da mangiare. Perciò Gesù nascerà a Natale: ci si avvicina a salvare tutti noi; Egli vuole portarci alla casa eterna del Padre.

—Può Gesù salvare tutti gli uomini? Sì, perché è Dio. Allora, com’è possibile che ci siano ancora tanti mali del mondo? Perché non Lo abbiamo ancora ricevuto. Vuoi tu riceverLo veramente?