Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: 14 Agosto: San Massimiliano Maria Kolbe, sacerdote e martire

Testo del Vangelo (Gv 15,12-16): Disse Gesù ai suoi discepoli: «Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici». In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda».

Illustrazione: Pili Piñero

Oggi celebriamo Santa Massimiliano Maria Kolbe. Essendo molto giovane, entrò nel seminario dei francescani. Grande devoto della Vergine Maria, padre Kolbe ha promosso il movimento chiamato "L'Immacolata Milizia" e una rivista dedicata all'Immacolata Concezione.

Maximiliano María trascorse cinque anni come volontario missionario in Giappone. Di ritorno in Polonia, nel mezzo della seconda guerra mondiale, fu catturato dal regime nazista. Ad Auschwitz, nonostante le terribili condizioni di vita, continuò il suo ministero sacerdotale.

- Lì si offrí a morire al posto di un altro prigioniero, sposato e con figli. Così ha imitato l'esempio di Gesù Cristo - il migliore amico! - che ha dato la sua vita per noi. Anche tu puoi fare qualcosa per gli uomini!