Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Il Vangelo di oggi
per la famiglia

Vangelo di oggi + immagine + catechesi

23 Settembre: San Pio da Pietrelcina

Scarica
Testo del Vangelo (Mt 11,25-30): Gesù disse: «Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero». In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.

»Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».

Illustrazione: Pili Piñero

Oggi celebriamo un santo moderno e molto popolare. Padre Pio, un francescano, era famoso per il dono delle "stimmate": quando aveva 31 anni, le stesse ferite di Gesù crocifisso apparvero nelle sue mani e dalla sua parte. Fino a pochi minuti prima del suo trasferimento in cielo, Padre Pio portava pazientemente queste "ferite": mani trafitte, sanguinanti. Poco prima di morire, scomparsero completamente. Fu un modo peculiare di partecipare alla Passione di Cristo.

—Ma San Pio da Pietrelcina imitó Gesù Cristo, soprattutto, con la sua vita di generosa resa agli altri, particolarmente amministrando il sacramento della Penitenza e dedicando molte ore alla preghiera....