Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Il Vangelo di oggi
per la famiglia

Vangelo di oggi + immagine + catechesi

4 Novembre: San Carlo Borromeo, vescovo

Scarica
Testo del Vangelo (Gv 10,11-16): In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore». In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario —che non è pastore e al quale le pecore non appartengono— vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore.

Illustrazione: Pili Piñero

Oggi, la Chiesa celebra la santità di un grande pastore d’anime: San Carlo Borromeo, chi fu vescovo della diocesi di Milano. San Carlo era discendente di una famiglia molto ricca. Ha rinunciato a tutto per dedicarsi al 100% al servizio della Chiesa. Il suo scudo mostrava solo una parola: “Humilitas”. I veri riformatori sono santi a prova di bomba...

—San Carlo non assunse l'incarico pastorale come un'altra occupazione tra le altre: l'attenzione delle anime e la preghiera erano la sua vita. E, quindi, viaggiò e visitò i territori della sua immensa diocesi (che comprendeva anche Venezia, Svizzera...) per incontrare la sua gente e occuparsene.