Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Mercoledì, XV settimana del Tempo Ordinario

Testo del Vangelo (Mt 11,25-27): Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli (...)». In quel tempo, Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».

Illustrazione: Francesc Badia

Oggi Gesù ci trasmette una grande “segreto”: se vuoi aver fede, diventa piccolo. Per credere in Dio, è necessario capire prima la propria situazione: Chi sono io? Solo Dio è Dio!, e riconosco che sono limitato. Certamente, siamo intelligenti, ma anche ... molto limitati. Quando l'uomo non crede in Dio, l'uomo inventa un "dio" o si autoproclama “dio”.

—Gesù è un Dio che è diventato piccolo. Tu non ti farai piccolo davanti a Lui? La logica è che io riconosca la mia piccolezza e proclami la grandezza di Dio. Giusto?