Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Venerdì, II settimana del Tempo di Avvento

Testo del Vangelo (Mt 11,13-19): «È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: «Ecco un mangione e un beone, amico dei pubblicani e dei peccatori». In quel tempo, disse Gesù alla gente: «Ma a chi paragonerò io questa generazione? Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze che si rivolgono agli altri compagni e dicono: «Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, o cantato un lamento e non avete pianto». È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e hanno detto: «Ha un demonio». È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: «Ecco un mangione e un beone, amico dei pubblicani e dei peccatori». Ma alla sapienza è stata resa giustizia dalle sue opere».

Illustrazione: Francesc Badia

Oggi ci rimuoviamo con il sospiro del Signore, «A chi posso paragonare la gente di questa generazione? ». A Gesù gli fa male il nostro cuore, inconformista en ingrato: molto di protesta e poca gioia! Dio viene all’incontro dell'uomo, ma l'uomo si nasconde. Alcuni hanno paura, come Erode ...

—Arriva Gesù-Dio: nel freddo e la povertà di Betlemme non ebbe protesta e non ci rimproverò nulla. Al contrario: già inizia a caricare sulle sue piccole spalle tutti i nostri peccati. Non sei contento?