Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Venerdì, XVIII settimana del Tempo Ordinario

Testo del Vangelo (Mt 16,24-28): «Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. Qual vantaggio infatti avrà l’uomo se guadagnerà il mondo intero, e poi perderà la propria anima?». In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. Qual vantaggio infatti avrà l’uomo se guadagnerà il mondo intero, e poi perderà la propria anima? O che cosa l’uomo potrà dare in cambio della propria anima? Poiché il Figlio dell’uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e renderà a ciascuno secondo le sue azioni. In verità vi dico: vi sono alcuni tra i presenti che non morranno finché non vedranno il Figlio dell’uomo venire nel suo regno».

Illustrazione: Pili Piñero

Oggi Gesù parla di "vita" e "Vita". E allora? La "vita" ha senso in termini di "Vita" con maiuscola (l'eternità). E 'un'idea molto utile per i nostri tempi, così inclinati a perdere la testa seguendo l'ultima moda. Il problema è che le mode vanno e vengono ... e si corre il rischio di vivere la moda senza lasciare storia personale.

- Anche noi partiamo. Ma se si vive alla moda ..., si sarà a disagio presentandosi davanti la "Vita" senza "curriculum vitae".