Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: XX Domenica (C) del Tempo Ordinario

Testo del Vangelo (Lc 12,49-53): Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto! In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto! Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».

Illustrazione: Sig. Josep Lluís Martínez i Picañol (Picanyol)

Oggi, nelle parole di Gesù Cristo, leggiamo le ansie con cui il Cuore di Dio desidera salvare l'umanità. Potremmo dire a Cristo “bolle” il suo sangue per la sua “impazienza” (grande desiderio) di portare a compimento l'opera di salvezza sulla Croce.

—«Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione», aggiunge il Signore. Parole energiche! Forse perché davanti a un’amore così grande non c'è spazio per “mezze misure”.