Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Il Vangelo di oggi
per la famiglia

Vangelo di oggi + immagine + catechesi

Venerdì III di Pasqua

Scarica
Testo del Vangelo (Gv 6,52-59): I Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». In quel tempo, i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno». Gesù disse queste cose, insegnando nella sinagoga a Cafàrnao.

Illustrazione: Pili Piñero

Oggi le persone rifiutano Gesù perché non capiscono le sue parole: «Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna». Non lo capiscono, e si allontanano da lui! Si tratta di un atteggiamento curioso: poco prima Cristo aveva moltiplicato per migliaia pochi pani e pesci. E 'stato un grande miracolo che hanno accettato senza capire e senza protestare. Hanno anche voluto farlo re ... Ora si allontanano da Gesù Cristo!

—Capire Dio è importante; accettarlo è essenziale. Gesù sa come fare le cose: mediante l'Eucaristia possiamo alimentarci in modo discreto con la sua Carne e il Sangue.

Il nuovo sito evangeli.net è ora disponibile. Ci auguriamo che la distribuzione del contenuto e delle nuove funzionalità faciliti la lettura e la meditazione del Vangelo e del suo commento.