Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Ultima newsletter: Lancio dell'edizione in cinese
Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Martedì, I settimana del Tempo di Avvento

Testo del Vangelo (Lc 10,21-24): «Io ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli». In quello stesso istante Gesù esultò nello Spirito Santo e disse: «Io ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, Padre, perché così a te è piaciuto. Ogni cosa mi è stata affidata dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare". E volgendosi ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. Vi dico che molti profeti e re hanno desiderato vedere ciò che voi vedete, ma non lo videro, e udire ciò che voi udite, ma non l'udirono».

Illustrazione: Francesc Badia

Oggi ci proponiamo di farci piccoli per celebrare la nascita di Gesù. Il Figlio di Dio verrà sulla terra come tutti i bambini: sarà nato da Maria, piccolo, piccolo... Ed è Dio! Quelli che pensano di essere grandi e importanti non vedono Dio ...

—Devo essere umile, devo farmi “piccolo” per vedere al Piccolo-Dio. Padre che sei nei cieli, benedicimi per ricevere il tuo Figlio come gli angeli, con gioia.