Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Il Vangelo di oggi
per la famiglia

Vangelo di oggi + immagine + catechesi

1 Novembre: Tutti i santi

Scarica
Testo del Vangelo (Mt 5,1-12a): Gesù si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli». In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Illustrazione: Pili Piñero

Oggi la Chiesa onora —celebra— tutti coloro che hanno già attraversato la frontiera del tempo e "vivono" nella pace eterna del Cielo. Lì ci sono i nostri antenati, familiari e amici cari! E lì ci aspettano! Ma dove è “lì”? Che cos'è questo "lì"? San Paolo ci dice che nessun uomo ha visto o immaginato ciò che Dio ha preparato per coloro che lo amano.

—Immaginate un mondo in cui Dio sia “tutto per tutti” (dove tutti ammirano la grandezza di Dio e pensano agli altri): è il mondo dei poveri in spirito! (precisamente coloro che non vanno oltre la vita come “fantasmi autosufficienti”).

Il nuovo sito evangeli.net è ora disponibile. Ci auguriamo che la distribuzione del contenuto e delle nuove funzionalità faciliti la lettura e la meditazione del Vangelo e del suo commento.