Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

Un team di 200 sacerdoti commenta il Vangelo del giorno

Vedere altri giorni:

Giorno liturgico: Sabato, XIX settimana del Tempo Ordinario

Testo del Vangelo (Mt 19,13-15): In quel, furono portati a Gesù dei bambini perché imponesse loro le mani e pregasse; ma i discepoli li rimproverarono. Gesù però disse: «Lasciateli, non impedite che i bambini vengano a me; a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli». (...).

Matrimonio: l’amore è fecondo!

REDAZIONE evangeli.net (tratte da testi di Benedetto XVI)
(Città del Vaticano, Vaticano)

Oggi, Cristo ci suscita un sorriso quando Lo vediamo rimproverare i discepoli per allontanarGli i bambini. Ma oggi anche Dio deve dirci:”Lasciate che i bambini vengano a me” In nessun punto della Bibbia troveremo la minima concessione alla “anti-natalità”. Non esistono amori ripiegati; l’amore è espansivo perché la fecondità è il cammino naturale per trasmettere la gioia dell’ “amare e sapersi amato”.

Nella sessualità, la persona viene condotta al Creatore, nella Sua massima prossimità, nella Sua suprema responsabilità. Ogni persona è una creatura di Dio e, allo stesso tempo, è un figlio dei suoi genitori: esiste un’interrelazione tra la creazione divina e la fertilità umana. La sessualità è un qualcosa di poderoso, e questo si vede in quanto mette in gioco la responsabilità per un nuovo essere umano che ci appartiene e, allo stesso tempo, non ci appartiene, che procede da noi, e alla volta non procede da noi.

-Signore, aumenta il nostro amore verso i nostri figli, ed il mondo ci guadagnerà molto!