Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e consigliamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare appieno la navigazione

evangeli.net

Caro / a amico / a:

Abbiamo introdotto alcuni miglioramenti sul sito di evangeli.net che vogliamo condividere con te. Si tratta di poter accedere facilmente, e dalla propria home page, ai Vangeli e commenti dei ​​giorni seguenti. Soltanto devi cliccare sulla data odierna, con l'opzione "Visualizza un’altro giorno”, e potrai selezionare ulteriori commenti fino a due settimane dopo la data. È inoltre possibile accedere a giorni precedenti, come se consultassi la sezione "Storico commenti" dal menù principale.

Da oggi si potrànno leggere sulla web le newsletters che inviamo periodicamente ai nostri abbonati. Quando sarà inviato una nuova newsletter, si evidenzierà nella home page di evangeli.net con il messaggio "Ultima newsletter". Dopo pochi giorni, l'avviso scomparirà e questa newsletter entrerà a formar parte dello storico nell'opzione STORICO NEWSLETTERS dal menù principale. Questa nuova voce comprende bollettini pubblicati e organizzati per data.

Infine, abbiamo cambiato l'ordine in cui vengono visualizzati il ​​titolo del commento del giorno e il nome dell'autore. Pensiamo che ora l'informazione è più comprensibile, sopratutto i giorni che c'è  più di un commento

Ringraziamo la tua attenzione e ti ricordiamo che puoi inviarci i tuoi commenti e suggerimenti attraverso la ozione Contattaci.

Ti saluta affettuosamente il Team di evangeli.net.

***

evangeli.net: Contemplare il Vangelo di oggi (Vangelo + meditazione) e Master·evangeli.net (Vangelo del giorno + commento teologico)

 

 

 

+ + + + +

Se desideri sottoscrivere un tuo amico, clicca qui e segui le istruzioni: è anche molto facile.

Monsignor José Angel Saiz Meneses (finora Vescovo di Terrassa) è stato il primo vescovo che ha accettato di collaborare con evangeli.net. È appena stato promosso Arcivescovo di Siviglia. Il commento di domenica prossima ("Domenica del Buon Pastore") è stato scritto precisamente dall'Arcivescovo Saiz.

Puoi leggerlo qui